Articoli taggati con ‘marocco’

  • OSTELLI DI DESIGN NEL MONDO

    Apr 15, 14 • Shanti • Brasile, Cina, Marocco, SudafricaNo CommentsRead More »

    Siamo arrivati alla terza puntata dei nostri ostelli preferiti! Questa volta ci allarghiamo e andiamo a spasso per il Mondo! Non ci spostiamo di tanto e ci immergiamo fra le atmosfere sognanti del Marocco, esattamente a Marrakech. Qui vi proponiamo l’Equity Point Marrakech, situato proprio all’interno della Medina, con le sue stradine e botteghe artigianali. Si tratta di un tradizionale riad, con camere private e dormitori curati nei minimi dettagli, dove nulla sembra essere lasciato al caso. Le aree comuni come il silenzioso cortile, la terrazza panoramica o la piscina saranno l’ideale per riprendersi da una giornata dedicata alla scoperta dell’animata Marrakech. Spostandosi verso l’estremo oriente, eccoci a Pechino con il Peking Yard Hostel, situato fra i tipici vicoli hutong e le case a corte chiamate siheyuan. L’ostello recentemente rinnovato si trova all’interno di un’abitazione storica risalente a ben 200 anni fa, in una vera e propria oasi di pace. Le stanze sono tutte decorate con toni vivaci, così come il solarium o il giardino che sono rallegrati dai colori di numerosi fiori. Per chi lo volesse è possibile inoltre noleggiare delle biciclette per avventurarsi negli hutong, oppure leggere un libro all’interno della biblioteca. Ovviamente non mancano le serate per divertirsi con film, musica e una chiacchierata davanti a una birra. Attraversato l’Oceano, vi portiamo in Brasile, esattamente al We Hostel Design di  San Paolo  situato nel tradizionale quartiere di

  • KASBAH TAMADOT, PER UN SOGGIORNO MAGICO

    Feb 10, 14 • PolePole • Africa, esplorando, Marocco, oziandoNo CommentsRead More »

    Oggi cari amici voglio farvi conoscere un posto davvero esclusivo e magico. Si tratta di uno dei miei preferiti, sto parlando della Kasbah Tamadot. Essa si trova ai piedi delle montagne dell’Atlante, nei pressi di Asni un piccolo e solitario villaggio berbero, a circa un’ora da Marrakesh. Questo luogo isolato è ideale per rilassarsi e allontanarsi per qualche giorno dalla  vita frenetica. In passato le kasbah erano utilizzate come fortezze delle città arabe. Per questo motivo la Kasbah Tamadot si trova in una posizione privilegiata, a 1320 metri sopra il livello del mare, dalla quale domina la valle. Dalla sua magnifica terrazza, sorseggiando un tè alla menta, lasciate spaziare la vostra vista sul suggestivo panorama e se il cielo è limpido è anche possibile avvistare il Monte Toubkal, la vetta più alta dell’Atlante. I suoi interni sono caratterizzati da uno stile moresco con mobili di legno intarsiati, oggetti di ceramica e tessuti finemente ricamati. Le pareti delle camere hanno sia tinte accese che più tenui, ma ognuna segue una filosofia coordinata all’arredamento. Questa lussuosa kasbah fa parte dell’esclusivo gruppo Virgin Limited Edition. Chi non vorrebbe soggiornare in questa romantica kasbah, circondata dalle vette dell’Atlante? Ah, se per caso capitate di sabato non perdetevi il grande mercato locale di Asni! Una vera e propria esperienza!

  • MAROCCO, LA MEDINA DI FES E LA CITTA’ BLU DI CHEFCHAOUEN

    Feb 6, 14 • Shanti • Africa, culturando, esplorando, itinerando, MaroccoNo CommentsRead More »

    Il Marocco è una meta affascinante, la cui atmosfera è ben resa da tanti film, basti pensare a “Casablanca” o al celebre film di Salvatores  “Marrakech express”. Oltre alle mete imperdibili come sicuramente la bellissima Marrakech o l’oasi di Merzouga nel Deserto del Sahara, vi vorremmo proporre un itinerario nel nord del Paese. Si parte con l’antica città imperiale di Fes, che vi stupirà con il suo labirinto di vicoli, la medina di Fès el-Bali e la Medersa Bou Inania nella città Vecchia e il quartiere ebraico nella città Nuova. Non lasciatevi sfuggire le note concerie di pelli, con enormi vasconi dedicati alla lavorazione e colorazione delle stesse. A breve distanza da Fes da non perdere la visita della medina di Meknes, riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Ora si può partire in direzione nord, per raggiungere l’incantevole Chefchaouen, conosciuta anche come la “città blu”, situata accanto alle montagne del Rif. Costruita nel 1471 da esiliati andalusi, sia musulmani che ebrei, questa località è caratterizzata dalla colorazione dei suoi edifici, tutti sui toni del blu e dell’azzurro. Qui dovrete prendervi un po’ di tempo per vagare fra le sue strade e gustarvi l’atmosfera fuori dal tempo. Per gli amanti della natura si potrebbe anche organizzare un’escursione giornaliera al Talassemtane National Park, coperto da foreste di abeti marocchini, dal quale ammirare la vetta del monte Jbel Lakraa. Infine, passando per la città andalusa

un blog per raccontare un mondo di curiosità tra popoli, culture e paesaggi, dedicato a chi ama viaggiare.

↓ More ↓