Archivio - Categoria ‘naturando’

  • ISLANDA VIAGGIO LOW COST PER GRANDI E BAMBINI

    Feb 21, 17 • PolePole • esplorando, Islanda, itinerando, naturandoNo CommentsRead More »

    In queste giornate fredde, dove l’unica cosa che si vorrebbe fare è rimanere sotto al piumone, sicuramente state già pensando a dove trascorrere le prossime vacanze estive. È vero, vi parlerò di una destinazione non propriamente calda, l’abbigliamento termico e antivento è fondamentale, ma vi potrete portare con voi anche il costume da bagno! Ebbene si oggi vi voglio parlare di una terra affascinante, che vi lascerà senza parole, l’Islanda. Terra di fuoco, ghiaccio e acqua. Un Paese in grado di regalare emozioni forti al cuore e alla vista. Un susseguirsi di panorami, colori e bellezze naturalistiche cosi diverse tra loro che lasceranno ogni persona incredula. L’Islanda è sicuramente una destinazione costosa, ma se continuerete a leggere scoprirete che è possibile visitarla senza spendere cifre elevate. Innanzitutto, data la sua poca disponibilità ricettiva, conviene prenotare con largo anticipo sia i voli, l’auto a noleggio che le guesthouse. Questo vi permette di avere maggiore scelta a prezzi migliori. Per i voli vi consiglio assolutamente la compagnia aerea low cost islandese Wow Air, l’unica che ha voli diretti da Milano. Il volo costa circa 400,00 euro a persona, con bagaglio incluso. Per l’auto a noleggio ci sono molte compagnie, il costo per una semplice auto senza troppe pretese è di circa 70 euro al giorno. Noi ad esempio avevamo preso una Hyundai I10 che ci ha permesso di fare tutto il giro

  • CALIFORNIA: QUASI 5000 KM DI PERCORSI..A PIEDI

    Mag 17, 16 • PolePole • esplorando, itinerando, naturando, UsaNo CommentsRead More »

    Si sa, la California è sempre una delle mete che tutti, prima o poi, vogliono visitare. È set di numerosi film e serie televisive. Offre tantissime opportunità di svago: mare, parchi, città e aree vinicole. Ma pochi sanno che è uno Stato che regala splendidi percorsi agli amanti dell’escursionismo. Il National Park Service, che è l’ente federale statunitense incaricato della gestione dei Parchi nazionali, dei Monumenti nazionali e di altri luoghi protetti, proprio quest’anno festeggerà il suo centenario. Il territorio californiano, con i suoi  nove parchi nazionali e gli oltre venticinque parchi statali, offre migliaia di sentieri e percorsi di tutti i livelli, per un totale di 4900 km. Pronti quindi a infilarsi un paio di scarpe comode e partire per lunghe passeggiate, totalmente immersi nella natura? Ecco qui alcuni degli itinerari da non perdere per ammirare panorami mozzafiato. Il California National Historic Trail. Questo sentiero, è stato riconosciuto nel 1992 per il suo valore storico, ed ha avuto un ruolo fondamentale per lo sviluppo del commercio e delle vie di comunicazione. Attraversando dieci stati americani (fra cui ad esempio Utah, Nevada e Idaho), segue le orme dei pionieri che raggiunsero i giacimenti d’oro e le ricche terre della California a metà del XIX secolo. Questo percorso quindi permette, a chi lo percorre, di conoscere anche la storia e la cultura degli Stati Uniti. Il Pacific Crest National Scenic Trail è un

  • I PROFUMI E I COLORI DELLA PROVENZA

    Mag 30, 14 • PolePole • esplorando, Europa, Francia, itinerando, naturandoNo CommentsRead More »

    Se state programmando un itinerario non lontano dall’Italia vi consigliamo assolutamente di visitare la bellissima regione della Provenza, nel sud della Francia. Tra l’inizio della primavera fino all’autunno inoltrato conserva un fascino unico regalando ai propri visitatori dei panorami mozzafiato. Ogni mese offre i suoi colori e i suoi segreti. Da maggio ad agosto è possibile ammirare la Provenza in tutto il suo splendore, ma forse il mese che cattura maggiormente l’attenzione è luglio, quando il paesaggio si colora di tutte le sfumature di viola per la fioritura della lavanda. In questa occasione molti paesi celebrano feste e sagre locali. Tra le varie località da non perdere citiamo Grasse, città medioevale situata in una posizione privilegiata della Costa Azzurra, tra piccoli villaggi arroccati. Essa viene chiamata la capitale mondiale dei profumi, infatti le sue colline si colorano di gelsomini, giacinti, rose, violette ed aranceti. Apt, cittadina antica dal fascino provenzale profondamente legata alla terra e alla vocazione agricola. Ogni sabato si tiene un mercato locale dove fra i banchi esaltano i colori e i profumi della Provenza, fra ciliegie, grappoli d’uva, mazzi di lavanda, e frutta candita. Il borgo di Roussillon, in cui il tempo sembra si sia fermato, è uno dei più affascinanti della regione. Le case e l’ambiente si confondono grazie alle tante sfumature rossastre e ocra della terra, creando un tripudio di colori. Il suggestivo villaggio arroccato

  • IN BRASILE FRA LAGUNE AZZURRE E DUNE BUGGY

    Feb 24, 14 • Shanti • Brasile, esplorando, itinerando, naturando, Sri LankaNo CommentsRead More »

    In vista dei mondiali di calcio in Brasile, ecco un particolare itinerario per scoprire la bellissima costa Nord orientale del Paese… dedicato ai fortunati che si recheranno nella terra carioca per tifare la nostra Nazionale e non solo! Arrivati a Fortaleza, si parte in 4×4 direzione del villaggio di Prea, nel parco nazionale di Jericocoara, immerso fra dune di sabbia bianca. Qui vi potrete divertire ad esplorare le bellissime spiagge  del parco a bordo dei caratteristici dune buggy oppure cavalcare le onde sul vostro surf. Dopo un po’ di relax, si riprende il tragitto verso il Delta del Parnaiba per visitare l’antica città coloniale di Parnaiba e navigare in barca a motore fino a Ilha das Canarias, immersa fra le mangrovie. Sempre in 4×4 eccoci alla vera e propria “chicca” del viaggio: il  Parco Nazionale dei Lençois Maranhenses. Una distesa che intervalla lagune dal color azzurro a dune di sabbia bianca, con la bellissime Lagoa Verde e le celebri Lagoas Azul e Bonita. L’ultimo tragitto in fuoristrada, passando dal villaggio di Barreirinhas, vi conduce infine alla città coloniale di São Luis do Maranhão, con le antiche dimore dai colori pastello. Passeggiate senza meta fra le strade del suo centro storico, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Boa viagem!!

  • EVASON SIX SENSES, LUXURY SPA A 264 METRI SOTTO IL LIVELLO DEL MARE

    Gen 21, 14 • PolePole • Giordania, naturando, oziandoNo CommentsRead More »

    Per chi volesse aggiungere alla nostra idea di itinerario in Giordania un soggiorno di puro relax consigliamo assolutamente l’ Evason Ma’In Hot Springs and Six Senses Spa. Questo splendido resort, che fa parte della catena alberghiera Six Senses, si trova immerso in una conca rocciosa a 264 metri sotto il livello del mare. La peculiarità di questo luogo è la presenza di acque termali i cui benefici terapeutici sono stati utilizzati nei secoli. Si narra infatti che queste acque risalgano ai tempi del Re Erode. Il centro benessere di cui dispone questo esclusivo resort offre trattamenti che impiegano acque riccamente mineralizzate e terapie con prodotti provenienti dal vicino Mar Morto. Tutta la struttura è stata costruita adoperando materiali naturali, nel pieno rispetto dell’ambiente circostante seguendo una filosofia di ecosostenibilità. La sua posizione, inoltre, è perfetta come punto di partenza per escursioni giornaliere alla scoperta delle bellezze giordane. Un luogo unico dove rigenerare corpo e mente

  • VISITA AL MUSEO CON PINNE, MASCHERA E BOCCAGLIO

    Nov 29, 13 • PolePole • esplorando, itinerando, Messico, naturando, Sri LankaNo CommentsRead More »

    Siete amanti dello snorkeling? Non vi resta che fare le valige e partire alla volta del Messico, la Terra dei Maya. Qui, nei pressi di Isla Mujeres, isola situata nello stato dello Yucatan, di fronte a Cancun, si trova l’unico Museo Subacqueo del Mondo. Si tratta di 460 statue che raffigurano uomini a grandezza naturale, rappresentando ogni genere di situazione. Il progetto, realizzato dall’artista inglese Jason de Caires Taylor insieme a due studiosi del National Marine Park e della Cancun Nautical Association, è iniziato nel 2009 con l’intento di salvaguardare la barriera corallina. Infatti questo museo permette ai migliaia di visitatori che raggiungono Isla Mujeres di spostare l’attenzione su questa mostra che funge da barriera corallina artificiale, visitando meno quella reale. Una trovata geniale che ha reso la destinazione un luogo unico al mondo. Le visite si possono effettuare praticando snorkeling, immersioni o per chi non se la sentisse, a bordo di imbarcazioni con fondo trasparente. Le statue sono state costruite con un materiale anti-corrosivo e con uno speciale PH neutro che permette loro di integrarsi insieme ai coralli artificiali con l’ecosistema locale. Una vera e propria interazione tra arte e natura. Dopo esservi immersi in questa suggestiva mostra subacquea, e siete desiderosi di scoprire le altre meraviglie del Messico, non potete perdervi un bagno nei misteriosi cenotes. Nello stato del Quintana Roo, nella penisola dello Yucatan, ne esistono più di

  • Zanzibar e le tartarughe giganti di Prison Island

    Lug 5, 13 • PolePole • Africa, itinerando, naturando, TanzaniaNo CommentsRead More »

    A largo della costa occidentale di Zanzibar si trova la piccola isola di Prison Island. Essa si raggiunge a bordo dei tipici dhow zanzibarini. L’isola ospita un santuario in cui vive una colonia di tartarughe giganti, alcune delle quali hanno anche più di 150 anni di età. È divertente potergli dare da mangiare, soprattutto sono golose di grandi foglie di insalata! Prison Island è una delle tante bellezze che Zanzibar vi può offrire. Se avrete modo di soggiornare in questo paradisiaco luogo, dovrete assolutamente visitare le piantagioni di spezie, elemento principale della cultura e dell’economia locale, non per questo Zanzibar viene chiamata anche l’isola delle spezie. Fate anche un salto sulla lunghissima e bianchissima spiaggia di Paje, dove è possibile avvistare numerose mucche passeggiare sul bagnasciuga, oppure sulla bella spiaggia di Kizimkazi punto di partenza per fare il bagno con i delfini. Quest’ultima, tra l’altro, si trova nei pressi della foresta di Jozani, dove vivono le Scimmie Rosse (Colobus Red) specie endemica dell’isola. Infine consiglio vivamente di raggiungere Kendwa, la punta a nord dell’isola, un vero paradiso terrestre

  • Oudshoorn, cavalcando gli struzzi!

    Mag 8, 13 • PolePole • Africa, naturando, SudafricaNo CommentsRead More »

    Se vi trovate a percorrere la meravigliosa Garden Route, e avete voglia di vivere un’esperienza un  po’ particolare, vi consiglio una sosta a Oudshoorn: capitale dell’allevamento di struzzi. Questa piccola cittadina, infatti, ospita numerosi allevamenti che si possono visitare insieme ad una guida che vi farà conoscere questo buffo animale, tra i più ottusi del mondo, e che talvolta può essere anche molto cattivo! Il suo cervello è grosso come un cucchiaino, non ha memoria, infatti  dopo pochi secondi si dimentica ciò che fa, e la cosa più strana è che inghiottisce tutto ciò che trova, da bottiglie di Coca Cola intere, a orologi e sassi. Potrebbe vivere fino a 80 anni, ma muore molto giovane proprio perché riempie lo stomaco con tutto ciò che trova. State quindi attenti ai vostri oggetti di valore, prima che siano di colazione a questo volatile poco elegante! Se amate l’avventura, allora avrete anche l’opportunità di cavalcarlo reggendovi forte alle sue piume, dato che raggiunge una velocità notevole e i suoi movimenti non sono fra i più aggraziati

  • Cosa è il cagou ?

    Mag 6, 13 • PolePole • naturando, Nuova Caledonia, OceaniaNo CommentsRead More »
    Cagou

    Non ci crederete mai, ma è così, l’animale simbolo della Nuova Caledonia, l’uccello endemico chiamato cagou, anziché volare e cinguettare, cammina e il suo verso assomiglia all’abbaiare di un cane! Il colore grigio blu delle sue piume gli permette di mimetizzarsi in caso di pericolo. I suoi peggior nemici sono i cani, i gatti e i  maiali selvatici. Durante una visita nello splendido parco della Riviera Blu, nel Grand Sud della Nuova Caledonia, ho avuto la fortuna di incontrarne un paio di esemplari. I suoi movimenti goffi lo rendono davvero un animale simpatico!

  • Alberi fatati nel mondo

    Mag 5, 13 • Shanti • naturandoNo CommentsRead More »
    Madrid

    Spesso la natura non fa altro che stupire…è quello che ho pensato vedendo alcuni alberi in giro per il Mondo! Tutti dalle forme più strane che a volte sembrano spuntati da un fumetto o da una fiaba. Un paio di anni fa ad agosto mi trovavo a Madrid…dato che la temperatura percepita superava i 40 gradi con le mie compagne di viaggio abbiamo pensato bene di trascorrere una giornata al Parco Retiro, un vero polmone verde accanto al Museo del Prado, nel centro della città. Non potevamo avere idea migliore, una giornata trascorsa passeggiando fra laghetti, ponticelli di legno e il Palazzo di Cristallo, completamente immerse nella natura. Proprio qui ci imbattiamo in queste stranissime piante, assomigliano quasi a dei funghetti dei cartoni animati oppure a delle mongolfiere oppure a delle piccole spugne….mi fermo a scattare qualche foto e a seconda delle angolazioni con cui le guardo mi immagino forme diverse: che forza la natura! Eh sì, la natura non si ferma davanti a nulla, lo sanno bene le piante di Ushuaia. Laggiù nella Terra del Fuoco, ai confini del Mondo, dove il vento soffia così forte da tagliarti in due, gli alberi resistono alla potenza delle correnti…si piegano per seguire il loro flusso, ma non si spezzano. Sono davvero uno spettacolo da vedere, come una chioma riccia scombinata dal vento (…so bene cosa si prova, dato che quando si

un blog per raccontare un mondo di curiosità tra popoli, culture e paesaggi, dedicato a chi ama viaggiare.

↓ More ↓