Archivio - Categoria ‘gustando’

  • DUBLINO E IL ST. PATRICK’S DAY

    Mar 7, 14 • PolePole • celebrando, Europa, gustando, Irlanda, itinerandoNo CommentsRead More »

    Pronti per i grandi festeggiamenti? Tra poco più di una settimana si celebra la festa di St.Patrick, patrono d’Irlanda e aggiungo io…degli amanti della birra Guinness. Strano ma vero, lo sapevate che in realtà le prime celebrazioni del 17 marzo hanno avuto luogo in Inghilterra e negli Stati Uniti? Se avete modo di partire per Dublino proprio in occasione di St. Paddy, come viene chiamata amorevolmente dagli irlandesi, vi ritroverete immersi in un vortice di musica, eventi culturali, parate e soprattutto fiumi di birra…avvolti da un’atmosfera sui toni del verde. Dato che non può mancare anche una visita della città, tagliata in due dal fiume Liffey, vi consigliamo di cominciare con il Trinity College, per ammirare l’università e l’interessante biblioteca che custodisce antichi manoscritti tra cui il famoso Book of Kells. Passeggiando per Grafton Street, raggiungete i giardini di St. Stephen Green per un po’ di sano relax all’aria aperta. Sempre a piedi arrivate fino alla St. Patrick Cathedral e alla Christ Church Cathedral, per poi finire con il Dublin Castle! In serata non potete perdervi una cena in un ristorantino dell’animato Temple Bar e una pinta al pub. Sempre per gli amanti della birra, dato che vi trovate a casa della nota Guinness, sarà molto interessate una visita allo stabilimento della nota stout, dove poter comprenderne le fasi produttive e terminare con una degustazione al Gravity Bar, situato al

  • I CEVAPI DI MOSTAR

    Set 10, 13 • Shanti • Bosnia, esplorando, Europa, gustandoNo CommentsRead More »

    La città bosniaca di Mostar mi ha sempre affascinato: sarà perché ne ho sentito parlare fin da piccola, sui banchi di scuola o perché ne avevo visto le immagini che ritraevano il suo bellissimo ponte. Visitare Mostar è stata davvero un’esperienza unica in quanto le sue stradine, le acque verdi del fiume Neretva e il famoso ponte ottomano mi hanno immersa in un’atmosfera quasi fuori dal tempo. La città viene separata in due dal fiume, una parte è di maggioranza cristiana e un’altra islamica. Proprio nella parte musulmana abbiamo provato i fantastici cevapi che, a detta dei locali, sono i migliori del Paese. I cevapi, ampiamente diffusi in tutta la penisola balcanica, sono una sorta di polpettine di carne cilindriche, cotte alla piastra o alla griglia che ci sono state servite con cipolle tritate, il tipico pane arabo e una pallina di formaggio kajmak.  Subito superato il ponte abbiamo provato questa prelibatezza in una “cevaperia” (Paese che vai, usanze che trovi!) e devo dire che sono davvero ottimi. Sempre secondo “indiscrezioni locali” meglio andare a mangiarli nella parte islamica della città, così si è sicuri che non venga messa carne di maiale, ma solo di manzo o agnello. Cosa chiedere di più, che gustare un ottimo cevapi nella pace di Mostar ammirando il suo famoso ponte? Pprijatno (Buon appetito)! ps ricordate che nella parte musulmana, le cevaperie non vi serviranno

  • TOUR GASTRONOMICO IN MALESIA

    Set 3, 13 • PolePole • gustando, itinerando, MalesiaNo CommentsRead More »

    Eccomi tornata dal mio viaggio in Malesia. Un susseguirsi di immagini ripercorrono la mia mente: templi induisti, cinesi e buddisti si alternano a città coloniali, grattacieli e villaggi di pescatori. Foreste pluviali, colline ricoperte da piantagioni di tè e fragole si contrappongono ai fondali mozzafiato del Mar Cinese abitato da tantissimi pesci multicolore e tartarughe che nuotano tra coloratissimi coralli. Tuttavia, fra i ricordi più indelebili, rimarrà l’insieme degli odori e dei sapori della cucina locale: un mix di culture che si incontra in piatti speziati e profumati. Nei vari street food, mercati e ristoranti locali ho vissuto un vero e proprio tour gastronomico. Una particolare cucina malese che desidero segnalarvi è quella che viene chiamata Nonya, nata tra le varie comunità cinesi, dette dei “Cinesi dello Stretto” o Peranakan che in lingua malese vuol dire nati qui. Vi consiglio assolutamente di assaggiarla a Malacca presso il Nancy’s Kitchen Restaurant, tipica casa cinese dove la dinastia della famiglia continua a preparare piatti particolari. Qui si possono anche acquistare dolci fatti in casa! Da non perdere invece a George Town, la capitale dello stato del Penang, il Red Garden, un giardino circondato da piccole bancarelle di ogni cucina del mondo, dal coreano, all’indiano, dal filippino al thailandese, per vivere un vero e proprio melting pot di sapori! Infine vi consiglio il particolarissimo ma gustoso riso blu (Nasi Kerabu) del mercato notturno di Kota Bharu, la

  • Belgio da scoprire!

    Mag 8, 13 • PolePole • Belgio, culturando, gustando, itinerandoNo CommentsRead More »

    Donneeee!! Du du da da!! Se siete amanti dei diamanti e della cioccolata, fatevi un giro nel romantico Belgio. Visitando in pochi giorni Anversa, Gant e Bruges, avrete modo di farvi fare un regalo scintillante e che dura per sempre, girovagando tra le vie di Anversa! Si la capitale della lavorazione dei diamanti. Da qui, potete proseguire per la romanticissima Gent, e perdervi tra le sue viuzze e i suoi ponti tra siti medioevali. Per finire lasciatevi avvolgere dall’inebriante profumo di cioccolato che si può respirare tra le vie della bellissima Bruges, strade invase da vetrine dove fontane e sculture di cioccolata si intervallano l’una con le altre. Il tutto può essere annaffiato dalle oltre 700 tipologie di birre che esistono nel paese delle fiandre!! E per finire non dimenticate di mangiare le moules frites, la specialità belga, dove pentole di cozze vengono accompagnate da patate fritte che vengono cotte due volte, per renderle davvero croccanti e gustose. Se volete qualche anticipazione su cosa vi aspetta, date un’occhiata al divertente film In Bruges-La coscienza dell’assassino!

  • 3000 specie di patate !

    Mag 6, 13 • PolePole • America del Sud, gustando, PerùNo CommentsRead More »

    Prima di partire per il Perù non ero tanto spaventata dall’altitudine, quanto dalla paura di tornare a casa “deperita”! direi che non è stato proprio il mio caso, anzi sono riuscita pure ad aumentare 2 kg. Il Perù infatti, oltre all’interessante cultura e alle bellezze naturalistiche, è in grado di offrire una gastronomia davvero invidiabile! Chi l’avrebbe detto che proprio qui vengono coltivate più di 3000 specie di patate, dalle svariate forme, colori e sapori. Un giorno, di passaggio per un mercato di Ayacucho, in una delle tante bancarelle abbiamo acquistato delle patate disidratate da portare in un ristorante locale per farcele cucinare. Queste patate così conservate possono durare anche per mesi e una volta messe in acqua si gonfiano come delle spugne! Proseguendo il nostro viaggio in direzione di Andahuaylas, tra le sconfinate Ande, abbiamo incontrato dei campesinos intenti alla coltivazione di queste particolari patate: schiacciavano infatti, a piedi nudi, le patate in modo da far uscire l’acqua ! Questo scorcio legato al mondo agricolo andino ha reso ancora più emozionante il viaggio in questa meravigliosa terra

  • I panini di Malta

    Mag 6, 13 • PolePole • gustando, MaltaNo CommentsRead More »
    Panino maltese

    Avete moooolta fame? Perché non assaggiarvi un bel panino maltese!! Sono rientrata da poco dalla bellissima isola di Malta e un episodio che davvero mi ha fatto sorridere è stato in un bar di Rabat. Fra parentesi, con tutte le alternative che avevamo, abbiamo scelto proprio quello “più caratteristico”, diciamo! Per un pranzo veloce optiamo per un panino maltese, cosa sarà mai? Dopo pochi minuti la cameriera ci porta questo mega panino, talmente grande che ha messo a dura prova le mie mandibole. È stato infatti utilizzato il pane maltese, una pagnotta alta quasi 10cm molto rustica, ma che è riuscita a saziare il nostro appetito. Un consiglio, se non avete molta fame, potete benissimo dividere la porzione in due

  • Un brindisi dal Sudafrica

    Mag 6, 13 • PolePole • Africa, gustando, SudafricaNo CommentsRead More »
    Winelands

    Dopo aver visitato la meravigliosa Cape Town con la sua suggestiva Table Mountain non ho potuto resistere al tour delle cantine nelle famose Winelands. Questa regione vinicola poco distante da Cape Town offre dei vini di prima qualità. Per gli amanti del buon vino consiglio quindi di visitare le piccole cittadine di Stellenbosch, Franshhoek, e Paarl per conoscerne le varie cantine. Alcune di esse sono situate in scenari incantevoli. Vi può capitare di poter sorseggiare in poderi che conservano ancora oggi le case originali, rivivendo così un’atmosfera coloniale.Un consiglio però, cercate di fare una colazione abbondante, o portatevi con voi qualcosa da sgranocchiare tra una degustazione e l’altra, perché durante gli assaggi vengono offerti pochi crackers, altrimenti alle 11 di mattina sarete già brilli! Buona bevuta a tutti

un blog per raccontare un mondo di curiosità tra popoli, culture e paesaggi, dedicato a chi ama viaggiare.

↓ More ↓