Archivio - Categoria ‘Usa’

  • 10 resort fuori dal mondo !

    Quando si parte per un viaggio solitamente si vuole lasciare la quotidianità, lo stress e il caos alle spalle. Per farlo spesso si sceglie di soggiornare in luoghi remoti, immersi nella natura, dove il silenzio regna sovrano. Ecco, quindi, una lista di 10 resort isolati, dove potersi rilassare, ritrovare se stessi e godere di una vista mozzafiato: 1) Hotel Ion , Selfoss, Islanda Non lontano dalla famosa Ring Road, è un’ottima base per visitare il parco di Thingvellir, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. 2) Explora Patagonia in Patagonia, Chile Una straordinaria location sulle rive del Lago Pehoé, nel cuore del Parco Nazionale di Torres del Paine, di fronte alle sue vette. 3) Lion Sands Reserve, South Africa Dormire sotto il cielo stellato al dolce rumore della savana è un vostro sogno? In questo resort è possibile! 4) Viceroy Hotel, Bali, Indonesia A bordo di un elicottero si raggiunge questo lussuoso resort situato in cima alla valle dei re, chiamata cosi dai locali, per i numerosi reali che vi hanno vissuto. Un bagno nella piscina panoramica vista risaie è un’esperienza davvero unica. 5) Amangiri Resort, Canyon Point, Utah Nel cuore del deserto di Utah, tra sabbia e rocce, un luogo fuori dal mondo per ammirare in tutta la sua bellezza il canyon. 6) Moraine Lake Lodge, Banff, AB, Canada Sulle rive dell’omonimo lago, per ammirare uno dei più bei panorami di tutto

  • CALIFORNIA: QUASI 5000 KM DI PERCORSI..A PIEDI

    Mag 17, 16 • PolePole • esplorando, itinerando, naturando, UsaNo CommentsRead More »

    Si sa, la California è sempre una delle mete che tutti, prima o poi, vogliono visitare. È set di numerosi film e serie televisive. Offre tantissime opportunità di svago: mare, parchi, città e aree vinicole. Ma pochi sanno che è uno Stato che regala splendidi percorsi agli amanti dell’escursionismo. Il National Park Service, che è l’ente federale statunitense incaricato della gestione dei Parchi nazionali, dei Monumenti nazionali e di altri luoghi protetti, proprio quest’anno festeggerà il suo centenario. Il territorio californiano, con i suoi  nove parchi nazionali e gli oltre venticinque parchi statali, offre migliaia di sentieri e percorsi di tutti i livelli, per un totale di 4900 km. Pronti quindi a infilarsi un paio di scarpe comode e partire per lunghe passeggiate, totalmente immersi nella natura? Ecco qui alcuni degli itinerari da non perdere per ammirare panorami mozzafiato. Il California National Historic Trail. Questo sentiero, è stato riconosciuto nel 1992 per il suo valore storico, ed ha avuto un ruolo fondamentale per lo sviluppo del commercio e delle vie di comunicazione. Attraversando dieci stati americani (fra cui ad esempio Utah, Nevada e Idaho), segue le orme dei pionieri che raggiunsero i giacimenti d’oro e le ricche terre della California a metà del XIX secolo. Questo percorso quindi permette, a chi lo percorre, di conoscere anche la storia e la cultura degli Stati Uniti. Il Pacific Crest National Scenic Trail è un

  • NATALE A MIAMI

    Gen 11, 16 • Shanti • culturando, esplorando, itinerando, UsaNo CommentsRead More »

    Diciamo che ora capisco come mai molti viaggiatori vanno a fare il Natale al caldo…per una che odia il freddo come me, direi che una parentesi al sole di Miami è stato un vero toccasana, una ricarica per l’inverno. Miami è una città che mi ha piacevolmente stupito…oltre al sole, costruzioni supermoderne e macchine di lusso c’è molto altro. Ovviamente la prima destinazione da visitare è Miami Beach, soprattutto nella sua parte meridionale denominata South Beach. Qui troverete l’interessante quartiere Art Decò: un susseguirsi di hotel costruiti negli anni ’30, dal design inconfondibile e dai colori accesi…vi sembrerà di stare in un film! Ovviamente qui non vi dovrete perdere una passeggiata lungo la spiaggia e perché no, anche un tuffo in mare!  Lasciata Miami Beach ci dirigiamo alla downtown, con il suo Bayfront Park affacciato sul mare, con hotel di lusso e grattacieli che si rispecchiano nelle acque sottostanti. Se volete vedere la città da una prospettiva diversa, potrete utilizzare (gratis) la metromover, ovvero una navetta monorotaia sopraelevata che serve le tre aree di Downtown, Brickell e Omni e che si snoda fra i palazzi. Lasciamo i grattacieli e ci dirigiamo a Wynwood, zona famosa per i suoi murales. Qui infatti potrete visitare The Wynwood Walls : opere a cielo aperto in grado di stupirvi per i loro disegni e colori vivaci. Prendetevi un po’ di tempo per passeggiare con il

  • 72 ORE A NEW YORK

    Ott 14, 13 • Shanti • esplorando, itinerando, UsaNo CommentsRead More »

    Un paio di autunni fa mi sono recata nella Grande Mela e sono rimasta letteralmente affascinata da questa città dai mille volti. Pur non essendoci mai stata, mi sembrava di conoscerla già: ogni angolo, strada e immagine mi riportava a film, fiction o pubblicità che prendono New York come set cinematografico. Pur avendo pochi giorni a disposizione per visitarla, eccone un piccolo assaggio. Il primo giorno raggiungiamo in metro la punta sud di Manhattan, a Battery Park, per raggiungere in traghetto la Statua della Libertà e il Museo dell’Immigrazione di Ellis Island. Dopo un tuffo nel passato fra foto ingiallite e valigie di cartone, eccoci camminare nel quartiere finanziario di Wall Street che, il sabato, assume un aspetto quasi surreale. Da qui, una piccola deviazione, ci porta al bellissimo ponte di Brooklyn che decidiamo ovviamente di attraversare: il panorama da qui è mozzafiato! Dopo una breve sosta, si riparte attraversando il via vai di Chinatown; il quartiere all’avanguardia di Nolita e l’affascinate Soho, con le sue gallerie d’arte e i caratteristici cast-iron buildings. Infine, prima di raggiungere la nostra sistemazione a Chelsea, non manca una passeggiata fra le strade tranquille e alberate del West Village. La mattina successiva, sveglia presto per recarsi ad Harlem per ascoltare un coro gospel …andateci per tempo, ormai c’è sempre la fila. Dopo circa un’ora di preghiere molto colorite e coinvolgenti, ci dirigiamo nel polmone

  • L’Alaska Highway

    Mag 6, 13 • PolePole • America del Nord, culturando, UsaNo CommentsRead More »
    alaska

    Se siete amanti della natura e delle terre estreme, avete mai pensato a Canada e Alaska? Quale modo migliore che visitarli macinando kilometri lungo la mitica Alaska Highway? Circa 2450 km che vi condurranno dalla città di Dawson City, nella British Columbia, a  Delta Junction, in Alaska, passando per lo Yukon. Se è sempre stato il vostro sogno, troverete delle informazioni interessanti nel libro “Alaska Highway”, della scrittrice Tricia Brown. Un modo per preparasi a questo grande viaggio, dove potrete scoprire paesaggi in cui la natura regna sovrana, ma anche conoscere leggende legate ai primi pionieri e ai cercatori d’oro. Nel libro inoltre ci sono ovviamente tanti indirizzi di hotel, ristoranti e attrazioni da non perdere lungo l’“Alcan”, così come viene soprannominata l’Alaska Highway. A dimenticavo…se vi piace pescare, direi che è la destinazione azzeccata: è qui che potrete pescare i migliori salmoni, addirittura da record dei primati!

un blog per raccontare un mondo di curiosità tra popoli, culture e paesaggi, dedicato a chi ama viaggiare.

↓ More ↓